Nuova Ostia, Davide Bordoni (LEGA): Zona Ponente isolata, danni e cedimenti ma il Comune è sparito

BORDONI, “Rimuovere le impalcature da via Antonio Forni, via Umberto Cagni e via Vincon, procedere con i lavori di messa in sicurezza, restituire decoro alle strade del quartiere di Nuova Ostia”. Queste le priorità per la zona di Ponente all’esito del sopralluogo effettuato dal consigliere capitolino della LEGA Davide Bordoni. “Un comprensorio intero recintato a tempo indeterminato. Cadono cornicioni e crollano le facciate delle case popolari, il Comune viene a transennare e poi sparisce, per gli interventi di consolidamento e ripristino nessuno si è visto. Marciapiedi e parcheggi sottostanti le case, un cedimento alla volta, non sono neanche più agibili in un percorso a ostacoli tra buche e detriti. Questa la sintesi del nostro sopralluogo per le strade di Nuova Ostia, in seguito alle numerose proteste dei residenti, all’esito del quale ho presentato una interrogazione urgente al Sindaco Raggi. Le triste mania di pecettare tutto con le reti arancioni è sfuggita di mano: le strutture tubolari in ferro arrugginito sono parte integrante del paesaggio urbano degradato. Uno scempio a cui i cittadini non possono abituarsi, Comune e Municipio diano segni di vita. Pochi servizi in zona, ascensori perennemente guasti, Ama latente nella raccolta rifiuti e strade sbarrate sono una sconfitta per Ostia”. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook