Roma Multiservizi, Davide Bordoni (LEGA): Cds boccia Campidoglio, condannato a pagare spese processuali

BORDONI, Multiservizi, Consiglio di Stato boccia di nuovo il Campidoglio confermando la sospensione dell’aggiudicazione al Cns dell’appalto global service. In attesa del pronunciamento della Corte Europa la Roma Multiservizi non poteva essere estromessa dalla gara a doppio oggetto essendo l’unica partecipante; stop a giochetti e facili vie d’uscita, la serie di interrogazioni che ho presentato all’indirizzo della sindaca erano in linea con il pronunciamento del Cds. Salta il progetto M5s disegnato sulla New Co. e il Campidoglio condannato a pagare le spese processuali. Scelte di rottura non tutelano quasi mai i livelli occupazionali, soprattutto quando si è in attesa di un pronunciamento sull’affidamento da parte della Corte di Giustizia Europea. Da parte nostra abbiamo sempre chiesto soluzioni condivise e non fughe in avanti su valutazioni tecnico-amministrative dagli esiti tutt’altro che fondati. Le competenze dell’attività di assistenza, pulizia e trasporto scolastico della Multiservizi non si possono ridefinire in maniera unilaterale da parte del Campidoglio o colpi di proroga specialmente riguardo ad un servizio che deve essere garantito ai romani. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook