Roma Expo 2030, Davide Bordoni (LEGA): Servono visione e progetti non basta solo chiedere soldi al Governo

BORDONI, “Con Roma Expo 2030 si apre la possibilità di costruire un nuovo inizio per la Capitale investendo sulle infrastrutture e sulla riqualificazione urbana pensando anche alla difesa di quelle attività commerciali e produttive che sono risultate le piu’ esposte all’emergenza Covid. L’elezione del nuovo sindaco, come evidenziato da Unindustria Lazio, sarà un passaggio fondamentale per non perdere questa occasione ma sin da subito è necessario muoversi nella giusta direzione altrimenti si andrà incontro ad un esponenziale aumento della disoccupazione con gravi e pericolose ripercussioni anche sulla tenuta della coesione sociale.” Così il consigliere della Lega Davide Bordoni che aggiunge: “Riteniamo che il ‘Recovery Fund’ sia una grande opportunità, ma servono visione e progetti, non basta solo chiedere soldi al Governo. L’economia deve ripartire con idee innovative, per questo accogliamo positivamente quella di puntare sulla formazione professionale con la prospettiva di un nuovo Politecnico di Roma e del Lazio che Angelo Camilli, presidente di Unindustria Lazio intende portare ai tavoli istituzionali. Di fronte al fallimento del reddito di cittadinanza, oramai acquisito anche dal governo, è sempre più viva l’urgenza di riformare le politiche attive per questo riteniamo la formazione una misura di intervento strategico sul lavoro per combattere la disoccupazione. Per provare a superare questa crisi bisogna investire sul futuro, sul lavoro, su una visione strategica che consenta davvero di ripartire.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook