Davide Bordoni - Lega Salvini Premier

Pineta Castel Fusano, Davide Bordoni (LEGA): Sala COI sguarnita, mancano carabinieri forestali e personale

BORDONI, Uffici sguarniti al Centro operativo interforze di Castel Fusano, per la prevenzione antincendi e la protezione della pineta, quest’anno mancano carabinieri forestali. La questione è emersa stamattina in Commissione Ambiente, alcuni impianti antincendio risultano ancora non funzionanti e la tecnologia promessa ancora non è arrivata. La carenza del personale dei carabinieri della forestale, che quest’anno non sarà presente, aggrava maggiormente la situazione. C’è da evidenziare anche l’indisponibilità del Simu di Roma Capitale a fornire mezzi di movimentazione terra. Così il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni, vicepresidente della commissione Ambiente che aggiunge: A furia di non incentivare e di non spostare personale la coperta è sempre più corta ma nessuno dimentica l’estate in cui a bruciare fu parte della Pineta. Per la vulnerabilità dell’area agli incendi boschivi la Riserva del Litorale Romano è posta sotto tutela dei Carabinieri Forestale e dei Vigili del Fuoco che gestiscono, con le rispettive competenze, la Centrale Operativa Interforze – C.O.I. insieme al servizio giardini. Bisogna incrementare il personale nella sala operativa, le attuali forze messe in campo non bastano la pineta è spesso oggetto dell’attenzione di piromani o di incendi di origine non sempre identificabile. Anche quest’anno si arriva in ritardo e come accade spesso l’unica speranza è che non sia una estate troppa torrida e secca altrimenti il rischio incendi sarebbero veramente molto elevato.

Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook