Lazio, Davide Bordoni (LEGA): Raggi e Zingaretti cosa stanno facendo per incentivare il Turismo?

TURISMO. ROMA, BORDONI: DA RAGGI E ZINGARETTI NESSUN INCENTIVO A SETTORE

“Perdura lo stato di crisi per le associazioni del turismo. Continua ai danni delle imprese un pericoloso pregiudizio sull’iniziativa dei privati. Se Assoviaggi Confesercenti lancia l’allarme parlando di ‘scollamento tra pubblico e privato’, non desta meno preoccupazione sul tema l’inconcludenza della Raggi e di Zingaretti tanto da confondere la fantasia con la realta’. Nel giorno in cui rimbalza da un quotidiano all’altro la notizia dell’obbligatorietà’ delle mascherine nel Lazio, il governatore non si e’ preoccupato di attivare contromisure utili per compensare l’impatto della sua ordinanza sul mondo del Turismo, dei Viaggi e dei Tour operator, un comparto fondamentale per l’economia della nostra Regione. Ripartire significa non mortificare e dimenticare chi sta chiedendo un aiuto. Neanche il Campidoglio sembra essere interessato a salvare il Turismo, la Raggi preferisce il ‘bollino qualità” per certificare la fine del commercio a Roma. Una sorta pedigree per attestare che si e’ pulito sul pulito quando invece servirebbero aiuti veri, tangibili, estesi a tutte le filiere del turismo che rischiano di perdere la quasi totalita’ del fatturato a fronte dell’offerta turistica irrimediabilmente compromessa”. Cosi’ in un comunicato il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide BORDONI.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook