Elezioni: BORDONI (Lega), sblocchiamo cantieri e subito Roma-Lido Roma

“In Italia bisogna sbloccare subito i cantieri per le opere viarie e la mobilità, ricalibrando l’uso dei fondi del PNRR per fronteggiare l’aumento dei costi delle materie prime e usando il ‘Modello Genova’ per fare presto e bene”, lo dice Davide BORDONI, candidato con la Lega Salvini Premier in Senato nella circoscrizione Lazio 1. “Dove necessario occorre intervenire per correggere e coordinare meglio gli interventi per investimenti infrastrutturali tra lo stato centrale, le regioni e i comuni. Nel Lazio con il passaggio delle competenze dal Comune alla Regione, la Regione governata da Zingaretti è riuscita a fare anche peggio del Comune di Roma guidato dalla Raggi, in un rimpallo eterno di responsabilità. Penso alla Roma-Lido che vive da anni una serie di disagi allucinanti per cittadini, turisti e pendolari e alla vergognosa situazione della Acilia Sud-Dragona che la Giunta Raggi prometteva di far partire nel 2018 ma è ancora una stazione fantasma”. “C’è un intero modello amministrativo, degli appalti e dei cantieri da riformare. Bisogna semplificare le procedure burocratiche, accelerare i tempi di realizzazione delle opere e garantire trasparenza e qualità nei risultati. Serve un grande piano infrastrutturale per Roma e per il Lazio, una visione per la viabilità futura e tutto questo non può essere lasciato nelle mani di chi non sa decidere e ferma le opere, come ha fatto Zingaretti nel Lazio per dieci anni. Ora basta”, conclude. (Dire)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su skype
Condividi su linkedin
Condividi su email