Caro Energia, Bordoni (Lega): commercio va protetto dal rischio usura

8 settembre (askanews) – “Fermiamo subito la strage di bar e ristoranti a Roma. Su 12mila attività commerciali, 1.800 sono in vendita. Strozzate da debiti, dal caro bolletta, da tasse e burocrazia opprimenti. E con il rischio chiusura, arrivano gli usurai e la criminalità. Una situazione insostenibile non solo nelle periferie della Capitale ma in tante città italiane. Dobbiamo muoverci subito, fare presto e bene”. Lo scrive in una nota Davide BORDONI, candidato con la Lega in Senato nella circoscrizione Lazio 1. “Serve subito uno scudo europeo – sottolinea BORDONI – e che il governo intervenga per decreto difendendo famiglie, imprese e commercio dalla crisi. Dobbiamo valorizzare il Fondo antiusura e favorire l’accesso al credito bancario per commercianti e imprenditori. Difendiamo il nostro sistema produttivo senza perdere altro tempo”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su skype
Condividi su linkedin
Condividi su email