Amatrice, Davide Bordoni (LEGA): Da Governo segno di debolezza puntare su Recovery Fund e Dl rilancio per ricostruzione

BORDONI, Amatrice, i popoli delle zone terremotate sono stati abbandonati e dimenticati. Territori che si sentono presi in giro e decine di paesi che aspettano ancora lo sblocco dei cantieri e la rimozione delle macerie. Dove sono i soldi che tutto il mondo ha mandato per la ricostruzione? Il premier Conte per scusarsi, a quattro anni dal sisma, davanti alla proteste dei cittadini amatriciani allude al Recovery Fund e al Dl rilancio come possibili strumenti utili alla ricostruzione, ma le risorse ci sono e non vanno di certo integrate con quelle europee, è solo un segno di debolezza oltre ad essere un’altro escamotage per non ammettere una pessima gestione di quanto già stanziato. Meno propaganda e più case, serve un codice unico e chiaro per tutte le regioni con la differenziazione del cratere con procedure più veloci per i comuni maggiormente colpiti. Senza dimenticare un sostegno concreto al Turismo e al Commercio per tutti coloro che intendono vendere i propri prodotti fuori dai confini di Amatrice e Accumoli, ad esempio nelle fiere nazionali e internazionali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Video

Facebook